E' iniziato il tempo, divertente, affascinante a suo modo, del circo del calciomercato, quello in cui vinci il fanta scudetto d'agosto e solo se sei stato veramente bravo e lungimirante porti a casa anche quello di maggio.
Anno scorso è capitato al Milan di prendersi il fantascudetto agostano, e forse alla fine non farà neanche la mesta Europa League guadagnata sul campo. La Juve criticata per i De Sciglio al posto dei  Dani Alves, gli Howedes per i Bonucci, il solo innesto di Bentacurt a centrocampo, ha fatto l'ennesimo doblete. Qualcosa manca alla Juve, lo sanno prima di tutto alla Juve.

Ma immaginare che una squadra che Morata non lo può prendere se non in leasing o con la formula prendi oggi, con un minimo anticipo, e paghi domani, poi possa andar sul mercato a contendere Milinkovic Savic ad avversari che 100-150 milioni li metton sull'unghia senza fiatare. Anche perchè il non poterlo fare dipende da due considerazioni: i fondi di mercato della Juve, la famosa potenza di fuoco, sono di meno-poco più di 100-150milioni, ed è tale anche perchè la Juve fa trading di calciatori, per altro pagando in due-tre rate i riferimenti che con parte dei soldi dei calciatori che vende va a comprare.
E, secondo, per lanciarsi negli acquisti pirotecnici, Cavani, Milinkovic Savic, Pogba, Morata, Chiesa, Martial, Bellerin e chi più ne ha più ne metta, la Juve dovrebbe averne bisogno di uno solo, specie se parliamo di Milinkovic Savic.
Bellerin è valutato 50milioni dall'Arsenal, altrettanto magari più trattabile Martial. Morata è stato preso a 80milioni dal Chelsea... Come si possa mai ipotizzare l'acquisto di Milinkovic Savic mettendoci dentro tutti gli altri, mi risulta un arcano pindarico di assoluta incomprensibilità.
Certo la Juve può vendere Higuain e con quei soldi aver, magari con qualche contropartita, modo di andar a partecipare all'asta per Milinkovic Savic, ma poi devi sostituirlo, e Morata ti espone ad un investimento inferiore ma da 80 milioni in su.

Lasciamo da parte l'aspetto tecnico, ho già studiato il caso Morata, che sta ottimizzandosi nel ruolo di centravanti, ma nella sua unica stagione da titolare ha segnato appena 11gol convincendo l'allenatore a metterlo in panca, e non per qualche partita, sin dalla fine del girone d'andata.
E' vero invece, e la Juve in questo è maestra, che trovare una veste tattica che faccia rendere i migliori, e investire (e vendere) affinchè si ottimizzi quel materiale è la regola d'oro per far la differenza.
E allora, la Juve ha  tre strade per valorizzare Douglas Costa e Dybala, uno un'ala sinistra dirompente, l'altro una seconda punta capace di partire da lontano.
1)  Gli mette dietro tre centrocampisti, due mezzeali ed un mediano, e magari li fa partire ai lati del centravanti, ed allora ti serve una mezzala forte ed 1 investimento 1.
2)  Li mette al loro posto ed a centrocampo si schiera a 4 in linea, con due ali, di cui una Costa, e due centromediani, Emre Can e Pjanic.
3) C'è l'ibrido usato da Allegri quest'anno, con a sinistra, o a destra, una mezzala capace di giocare forte in verticale, allargandosi in fase di non possesso, con la scalata dell'ala sulla corsia opposta, a formare un centrocampo a 4. Matuidi insomma. Il suo ruolo è perfettibile, Milinkovic Savic, Kovacic, Pogba, Praet sono tecnicamente più adatti, persin Bonaventura non a caso cercato dalla Juve.

Cosa serve rispetto alle tre opzioni nel resto della squadra?
1) Dicevamo una mezzala forte, ma poi servono due terzini di spinta in grado di allargar il gioco e dare la sponda a Dybala e Douglas Costa. In casa ci son Cuadrado e Alex Sandro, stante la pubalgia di Cuadrado, un Cancelo od un Arias, certamente meno forte a questi livelli, ci vorrebbero. E ci vorrebbero due centravanti in grado di avvicendarsi.
2) E' la soluzione in cui devi faticar di meno, perchè il mediano difensivo lo hai preso, se Khedira resta, lui e Bentancurt possono esser un valido cambio per Emre Can e Pjanic. Se non resta Sami trova una sua logica la voce Praet. Certamente inutile investire in questo schema in Milinkovic Savic o Pogba. Morata in luogo di Mandzukic è una idea sensata, ma solo se il croato non vuol restare da riserva di Higuain. In difesa potrebbero anche bastar dei terzini conservati, Cancelo e Alex Sandro con De Sciglio e Darmian a ruota tuttavia darebbero più sicurezza.
3) Nel modulo ibrido, dal lato in cui gioca la mezzala, a sinistra ci vuole un terzino in costante proiezione offensiva. La soluzione più semplice sarebbe tenere Alex Sandro a sinsitra e metter Douglas Costa ala destra. Sulla verticale del brasiliano Pogba o Milinkovic Savic sarebbero una soluzione affascinante. 

Realisticamente parlando, per non snaturare Dybala limitandolo con la marginalizzazione all'esterno d'attacco a destra, le opzioni 2 e 3 son preferibili. Considerando il gioco di Douglas Costa che sfonda meglio da sinistra, sul suo piede a disposizione degli altri per l'assist, però l' opzione 3 lo costringerebbe nella fascia da dove fa meno danni. E tuttavia questa, la 3, è l'opzione che dà più garanzie della tenuta difensiva della squadra, che ha una coppia di centrali di una certa età e non velocissima, bisognosa di esser protetta. Lo sapete il 4.4.2, con due ali vere, due mediani veri, due punte vere, e 4 difensori per me è l'abc del calcio e non mi stupirebbe se tutti i movimenti di mercato conducessero alla sua ratifica.

Mi sbilancio: né Pogba né Milinkovic Savic saranno acquistati. Morata verrà solo se Mandzukic va via e solo se arriva una cessione alla Cuadrado.
Praet sarà inserito in rosa al posto di Marchisio. Pjaca sarà valutato in ritiro. Ci saran due terzini di spinta, Cancelo e Alex Sandro, e due conservativi, Darmian e De Sciglio. E i rientri di Spinazzola, Caldara più l'innesto di Emre Can.

I soliti grideranno alla solita tirchieria di Marotta ed Elkan e la Juve si rivelerà nuovamente la più forte in italia, con una conservata solidità in europa.