Se questa Juventus si dovrebbe essere paragonata a Vassily Kandinsky, con la sua arte astratta. Cosa dire bisogna dire ancora su questa squadra? Credo che in questa stagione tutto il peggio si è visto in poco meno di due mesi, e il meglio? Non c'è, se non in brevi apparizioni. Si diceva che Paulo Dybala doveva essere l'artefice di una nuova squadra targata e strepitosa grazie alla Joya, ma da solo può davvero fare il nuovo Cristiano Ronaldo della situazione, no, purtroppo non può farlo e si è visto fino ad oggi. La rosa non è quella che ci si aspettava, perchè i nomi contano davvero poco detti singolarmente, mentre andrebbero associati tra di loro per fare un gruppo, e qui di gruppo se ne vede ben poco. Che il ritorno di Max Allegri abbia riportato dopo due stagioni tra Sarri e Pirlo, quella felicità dei tifosi, non è una cosa nuova, ma molti, me compreso, hanno pensato che il minestrone ripassato poteva non riportare nulla di buono, e hanno pienamente ragione, perchè non è cambiato nulla, se non peggiorato dai suoi predecessori, ma fare un processo ad Allegri però è ingiusto, perchè alla fine queto tecnico con le squadre ben costruite ha fatto bene in bianconero nel passato, ma con questa attuale è anche troppo quel che è riuscito a fare, e sfido qualunque allenatore a sedersi sulla panchina della Juve e fare meglio di così, che sia uno dei tanti acclamati Pep Guardiola, che vorrei ricordare che fuori da Barcellona non ha più vinto nulla in Europa, e se non avesse squadre da milioni e milioni di Euro tutti si saremmo scordati presto di lui. Allegri però ha una colpa, quella di essersi spento come persona, vuoi che sia la separazione dalla compagna Ambra Angiolini, vuoi che i due anni fuori dal campo, sembrano averlo provato e non poco, e quella carica da Conte è sparita, e ora sembra più un cocchiere che tenta di mandare dritto il suo cavallo, che poche volte riesce con il suo muso a mettersi davanti all'avversario. Max ha perso i gradi, ha perso in generale, e soltanto un mercato in corsa potrebbe risollevargli le sorti. Ma cosa può chiedere, se non è mai stato abituato a chiedere?

E' normale che questa Juventus necessita di molti innesti e di molte cessioni, ma a chi dovrebbe dirlo questo cristiano che alcuni sono davvero fuori luogo? I vari Ramsey, Rugani, Luca Pellegrini, Kulusevski, Morata non servono al tecnico, che vuole molto di più, anche perchè la stessa Juve lo aveva abituato bene tra il 2014 e il 2020, e che si è ritrovato a tornare, chiedendo un bell'ingaggio, con una squadra distrutta, che ha perso negli anni senza il livornese i vari; Higuian, Mandzukic, Khedira e soprattutto due pilastri di centrocampo come Pjanic e Matuidi, mai sostituiti con giocatori all'altezza, perchè l'arrivo di Arthur, McKennie e Locatelli non sembra davvero di quel livello. Ora che la squadra sia quella che è, non c'era bisogno di aspettare tre mesi per fare una critica, forse non ci si aspettava fosse di così basso livello soprattutto in campo, senza contare i nomi ai nastri di partenza, e sparare in alto in classifica. Questa Juventus attuale, e una mina vagante, che si sblocca soprattutto nei match con le grandi; Atalanta, Milan, Roma, Inter, in campionato e con il Chelsea in Champions, ma che poi chiude il cervello e perde con Udinese, Empoli e Sassuolo. La scintilla di questa squadra è inaspettata, perchè sembra di tornare a una delle tante Juventus di Gigi Maifredi o di Luigi Delneri, anche se quelle Juventus avevano giocatori di spicco. Forse qualcosa potrebbe cambiare in Gennaio, con qualche innesto, forse anche con quello non potrebbe cambiare nulla, ma come si dice, provare non costa nulla, quindi se la società vuole salvare la stagione a questa squadra deve mettere mano al portafogli e fare quel che si può fare, altrimenti non ci sorprenderemo più di vedere una squadra che fa una partita normale e vince e poi cade con una squadra che si lotta la salvezza.

Allegri a fine stagione potrebbe saltare in caso di fallimento degli obiettivi? Forse no, perchè c'è questo benedetto 'Progetto Ringiovanimento' per il quale ha firmato, e nel quale dovrebbe in due o tre anni riportare la squadra a nuova linfa, tra le prime in campionato e tra le migliori in Europa, ma forse qualcuno dimentica che quando fù sollevato dalla sua panchina, la Juventus era la migliore in Italia e una delle migliori in Europa. Ora davvero la colpa si deve dare a questa allenatore, se la squadra non è più ai livelli italiani ed europei?